Quota A – Riscossione contributo 2011

Nel mese di aprile Equitalia Esatri S.p.A. di Milano ha avviato l’attività di notifica degli avvisi di pagamento. I

contributi possono essere versati in 4 rate con scadenza 30 aprile, 30 giugno, 30 settembre, 30 novembre, o in unica soluzione entro il termine previsto per la prima rata di aprile.

In caso di smarrimento o mancato ricevimento del bollettino deve essere inoltrata ad Equitalia Esatri S.p.A., tramite fax al numero 02.6416.6617 o all’indirizzo e-mail taxtel@equitaliaetr.it, un’apposita richiesta completa di nome, cognome, codice fiscale, indirizzo, recapito telefonico e accompagnata da copia di un valido documento di identità.

Anche quest’anno gli utenti registrati nell’area riservata www.enpam.it potranno reperire direttamente un duplicato dei bollettini RAV. In questo caso il pagamento potrà essere effettuato presso gli Istituti di Credito

oppure con carta di credito mediante il servizio TAXTE:

– via telefono al n. 800.191.191

– via internet al sito www.taxtel.it.

L’importo massimo per operazione di pagamento con servizio TAXTEL è euro 1.000,00 e il costo del servizio è pari al 1% dell’importo pagato.

Ulteriori modalità di pagamento

Il pagamento dei bollettini RAV può essere effettuato anche:

– tramite Internet Banking di Intesa Sanpaolo, Banca Mediolanum e IWBank (per i loro correntisti) e di tutte le banche che offrono tale servizio;

– presso le agenzie postali e gli istituti di credito, presso gli sportelli Bancomat abilitati (funzione Bonifici/Pagamenti);

– presso le ricevitorie SISAL abilitate ai servizi di riscossione al costo di euro 1,55 (importo massimo per operazione euro 1.500,00), presso le tabaccherie aderenti alla F.I.T. al costo di euro 1,80 (importo massimo per operazione euro 1.500,00);

– presso gli sportelli dell’Agente della Riscossione Equitalia Esatri S.p.A. nella provincia di Milano, senza alcun costo aggiuntivo.

Domiciliazione bancaria – RID

Per aderire al servizio è sufficiente:

– compilare il modulo RID allegato ai bollettini RAV e trasmetterlo ad Equitalia Esatri S.p.A., entro e non oltre il 31 maggio, tramite fax al numero 02.6414.1061;

– compilare il modulo elettronico disponibile sul sito www.taxtel.it (alla voce ADESIONI RID);

– comunicare i dati richiesti nel modulo RID ad Equitalia Esatri al numero 800.178.090 o da telefono cellulare al numero 02.6416.1703.

Attenzione:

– il modulo RID non deve essere presentato alla propria banca bensì trasmesso direttamente ad Equitalia Esatri S.p.A.;

– l’iscritto che aderirà al servizio di domiciliazione bancaria non dovrà pagare alcuna rata compresa quella con scadenza 30 aprile. I contributi saranno automaticamente addebitati in conto corrente alla scadenza delle rate previste o in unica soluzione;

– per il servizio offerto, la commissione richiesta è di euro 2,07 per ogni addebito;

– la domiciliazione è possibile unicamente sui conti correnti bancari;

– a coloro che hanno aderito al servizio di domiciliazione bancaria nel 2010, Equitalia Esatri S.p.A. invierà, in tempo utile per gli adempimenti fiscali, un riepilogo annuale dei versamenti effettuati;

– gli utenti registrati presso il portale www.enpam.it, accedendo all’Area riservata, potranno reperire direttamente un duplicato della certificazione dei pagamenti effettuati mediante RID;

– le eventuali variazioni successive alla trasmissione riguardanti il codice Iban dovranno essere segnalate a

Equitalia Esatri S.p.A. – Ufficio RID a mezzo fax al n. 02.6416.6619 oppure alla casella

rid@equitaliaesatri.it, indicando il codice fiscale dell’intestatario dell’avviso.

Mancato pagamento contributo Quota A 2010

del Fondo di Previdenza Generale

In caso di mancato pagamento anche parziale del contributo di Quota A il Concessionario provinciale della riscossione dei tributi territorialmente competente provvede, per l’intero importo o per l’importo residuo, alla notifica della cartella di pagamento. Il versamento del contributo deve essere effettuato in unica soluzione entro 60 giorni dalla notifica di pagamento. In caso di mancato versamento entro tale termine (60 giorni) il Concessionario della riscossione provvederà all’avvio delle procedure esecutive.

In ogni caso, è necessario attendere tale avviso e non provvedere al pagamento anche se in possesso dei bollettini RAV.

Ritardato pagamento contributo Quota B

(redditi professionali 2009)

Il vigente regime sanzionatorio, in caso di pagamento dei contributi oltre il termine regolamentare, prevede:

– una sanzione in misura fissa pari all’1% del contributo, qualora il versamento sia effettuato entro 90 giorni dalla scadenza (entro il 29 gennaio 2011);

– oltre tale termine, una sanzione, in ragione d’anno, pari al Tasso Ufficiale di Riferimento (T.U.R.)

maggiorato di 5,5 punti, fino ad un importo massimo pari al 70% del contributo.