Una targa ricordo della giornata è stata consegnata per meriti acquisiti a:

Prof. Egidio Bertelli

Nato a Casciana Terme (PI), si laurea in Medicina e Chirurgia , presso l’università degli studi di Siena. Inizia la sua carriera nel 1973 come assistente prima e aiuto poi presso la cattedra di Anatomia Patologica della stessa Università. Negli anni della sua permanenza in questo Istituto partecipa attivamente all’assistenza ed alla ricerca. Per quanto riguarda la parte didattica, ricopre anche l’insegnamento presso la scuola di specializzazione in Odontostomatologia.

Nel 1980 si trasferisce dalla cattedra di Anatomia patologica a quella di Odontostomatologia al momento della creazione del Corso di Laurea  in odontoiatria e Protesi Dentaria. Partecipa attivamente all’istituzione di tale Corso che,  nel 1984, fra le prime in Italia vide appunto l’Università degli Studi di Siena laureare i primi medici odontoiatri. Nel 1982/83  professore associato in patologia speciale odontostomatologica, nel 1985 professore ordinario della stessa materia, nel 1989/1990 viene nominato direttore dell’istituto di Discipline Odontostomatologiche, poi del dipartimento di Scienze Odontostomatologiche, incarico che ha ricoperto fino al pensionamento avvenuto nell’anno 2009. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche a stampa e ha partecipato in qualità di relatore a numerosi congressi nazionali ed internazionali.

E’ stato responsabile scientifico per l’Italia del GIRSO’ (Groupement international Pour la Recerche en stomatologie et odontologie) e ha ricevuto l’attestato di laurea per meriti scientifici.

E’ stato presidente della Società Italiana di Odontoiatria Conservatrice per due trienni e della Società Italiana di Odontoiatria e Chirurgia Maxillo Facciale fino all’anno 2013. Di entrambe le società è tuttora past president. Nel corso di laurea di Odontoiatria e protesi dentaria ha ricoperto i seguenti insegnamenti: Patologia Odontostomatologica, odontoiatria conservatrice e clinica odontostomatologica e ha fatto parte per molti anni del comitato per la didattica.

Nel corso di laurea per igienisti dentali, alla cui istituzione molto ha contribuito, ha ricoperto l’insegnamento di patologia e clinica odontostomatologica e ha fatto parte del comitato per la didattica. Per  quanto riguarda l’attività assistenziale è stato inizialmente responsabile del reparto di odontoiatria conservatrice e in seguito direttore dell’unità operativa di Odontostomatologia in toto. E’ stato responsabile del Dipartimento Assistenziale Integrato prima comprendente Odontoiatria, oculistica, Otorino, Orotopedia e Chirurgia Maxillo Facciale, e in seguito del Dipartimento Assistenziale Integrato Organi di senso comprendente le sopracitate discipline ad eccezione dell’ortopedia.

Ha fatto parte del Consiglio dei sanitari. Ha ricoperto la carica di Vicepreside della facoltà di Medicina e Chirurgia per tre mandati ed è stato membro del Consiglio di Amministrazione di Ateneo.

Nel giugno 2009 è andato in pensione. Dal suo curriculum emerge una vita intera dedicata alla didattica, alla ricerca e all’assistenza in strutture pubbliche. E’ stato membro del comitato scientifico di molte riviste specifiche del settore ed attualmente è nel comitato scientifico della rivista Doctor Os. Dal momento del suo pensionamento esercita libera professione dedicandosi particolarmente all’odontoiatria estetica, ricostruttiva e riabilitativa.

Dott. Alfonso Capria

Il Dott. Alfonso Capria è iscritto all’Ordine dei Medici fin dall’inizio della sua carriera, che risale al  1967. Nei primi 4 anni dopo la laurea ha svolto la sua attività professionale nell’ambito della medicina generale, approfondendo in particolare i problemi di ricerca clinica nel campo delle malattie del metabolismo.  Dal 1972 sino al 1977 si è interessato fondamentalmente di epatologia, soprattutto dal punto di vista immunologico ed istologico. Negli anni successivi, pur non trascurando l’esperienza clinica epatologica e delle malattie metaboliche, si è dedicato con particolare interesse alla endoscopia digestiva sia diagnostica che operativa.

In tali veste ha ricoperto importanti incarichi didattici e istituzionali nelle società scientifiche essendo stato uno dei primi in Toscana a portare avanti le varie tecniche di trattamento endoscopico delle varici esofago-gastriche sanguinanti, delle ulcere peptiche emorragiche, della  papillosfinterotomia, della dilatazione delle stenosi esofagee e duodenali. Dopo una esperienza di perfezionamento, presso il Royal Freee Hospital di Londra e successivamente presso l’Hospital Santi Lazare di Parigi, ha percorso tutta la carriera presso l’attuale AOUP da assistente ad aiuto, fino a primario della U.O.C di Gastroenterologia e Malattie del Ricambio.

Sotto la sua guida, la Unità Operativa da lui diretta ha rappresentato un centro di riferimento reale per la gastroenterologia e particolari patologie quali: l’ipertensione portale, le emorragie digestive, le malattie infiammatorie croniche intestinali, il malassorbimento intestinale e la malattia da reflusso gastro-esofageo. Tra i primi in Italia, ha introdotto e utilizzato l’endoscopia capsulare e la colonscopia robotica.

Infine, ma non ultimo come valore trasmesso, è stato ideatore dell’associazione ANCoRE Onlus, che persegue finalità di solidarietà sociale nel campo della ricerca scientifica, prevenzione e trattamento delle neoplasie del colon retto.

Ha impostato il suo lavoro e quello dei collaboratori su principi etici ed organizzativi, dimostrando professionalità, rispetto per il malato e spirito di servizio.

Per questo, l’Ordine dei Medici Chirurghi della Provincia di Pisa ha deciso di assegnarle la targa alla carriera.

Prof. Enio Martino

Il Prof. Enio Martino, personalità scientifica di livello internazionale, è stato tra i principali artefici dello sviluppo delle conoscenze dei meccanismi fisiopatologici, diagnostici e terapeutici di importanti patologie endocrine. Laureatosi a Roma nel 1966, ha completato la sua formazione scientifica presso le Università di Marsiglia in Francia, la Free University di Bruxelles in Belgio, la University of Massachusetts di Boston e la University of Chicago, nella quale ha ricoperto il ruolo di Associated Professor dal 1976 al 1979 e di visiting professor dal 1982.

Il Prof.Martino è stato Professore Ordinario di Endocrinologia dal 1986 al 2012, ricoprendo anche il ruolo di Presidente del Collegio dei Professori Ordinari di Endocrinologia. Inoltre è stato Direttore del Dottorato di Ricerca in Scienze Endocrine e Metaboliche e Direttore del Dipartimento di Endocrinologia e Malattie Metaboliche dell’Università di Pisa. E’ stato Direttore dell’U.O. Endocrinologia 2 dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana. L’attività scientifica del Prof. Martino è stata di primissimo livello con contributi fondamentali sulla conoscenza delle malattie della tiroide e delle malattie ipotalamo-ipofisarie.

La rilevanza scientifica del Prof. Martino lo ha portato a ricoprire la carica di Presidente della Società Italiana di Endocrinologia e  Presidente della Fondazione della Società Italiana di Endocrinologia. E’ stato membro del Comitato degli Esperti del Ministero della Salute.

Il Prof. Martino è stato insignito di diversi premi nazionali ed internazionali, tra i quali quello della Società Italiana di Endocrinologia nel 1990 e l’Ordine del Cherubino dell’Università di Pisa nel 2007. Ma l’ aspetto più importante dell’attività scientifica del Ennio Martino è stato quello di aver creato un solido gruppo di ricerca, fornendogli le caratteristiche strutturali e culturali per poter continuare nel tempo l’ opera del suo fondatore. La rara capacità di fondare una scuola e strutturarla in modo da darle autonomia e prospettive scientifiche che si proiettano nel futuro rappresenta senza ombra di dubbio il vero merito del Prof. Martino e il segno distintivo del suo

lavoro all’interno dell’Università di Pisa. Per questo, l’Ordine dei Medici Chirurghi della Provincia di Pisa ha deciso di assegnarle la targa alla carriera.

Dott. Massimo Monicelli

Ha iniziato la professione all’età di 24 anni come allievo volontario in clinica medica dove è stato alcuni anni, poi, come ogni giovane medico all’inizio della carriera, ha cercato di lavorare dove c’era possibilità ha infatti lavorato dapprima come tisologo al sanatorio di Cisanello, poi come pediatra nei consultori dell’ ONMI, quindi presso la cassa mutua dell’ENPAS facendo il medico della mutua, figura resa molto famosa dal film “il medico della mutua” di Alberto Sordi, che l’ha fatta diventare una figura negativa per antonomasia, ma per fortuna non tutti i medici erano di quella pasta.

Solo in seguito ha esercitato fino alla pensione la professione di Medico di Medicina Generale quando non esisteva la guardia medica ed il medico era attivo giorno e notte 365 giorni l’anno con un numero molto elevato di assistiti dato che non esisteva ancora il massimale di scelte.

È presente ancora oggi nel ricordo di più generazioni di pazienti per la competenza professionale sempre alimentata dal costante aggiornamento e supportata dall’autorevolezza, dalla pazienza e dai buoni consigli da padre di famiglia verso tutti i suoi pazienti, in un periodo in cui il medico era ancora il signor dottore o “dottorino” come veniva affettuosamente denominato agli inizi della professione per la sua giovane età.

L’amore per la professione, la dedizione al lavoro, la competenza professionale, il rispetto e la comprensione degli altri sono stati insegnamento per molti colleghi, e per i suoi due figli dato che anch’essi hanno deciso di fare il medico ed in specie il medico di famiglia spinti dal suo esempio.

Per tutto questo la Commissione proponente ed il Consiglio Direttivo nel suo insieme lo indica come esempio per le nuove generazioni di Colleghi.

I premiati con medaglia d’oro per i cinquant’anni di professione

Giovanni Baldacci, Giulio Alberto Comastri, Paolo Demuru, Alberto Diara, Orio Donati, Giorgio Giorgi, Antonio L’Abbate, Giuseppe Fabrizio Menchini Fabris, Domenico Milano, Gabriella Scarlatti, Almerinta Smorfa Penne’, Italo Spinelli, Antonio Vagelli, Mario Zingoni

Dott. Giulio Alberto Comastri

Dott. Antonio L’Abbate

Dott. Antonio Vagelli

Prof. Giuseppe Fabrizio Menchini Fabris

I premiati con medaglia d’argento per i venticinque anni di professione

MEDICI

Francesco Aiello, Gioachino Amato, Giovanni Antonelli, Carlo Baioli, Giorgio Bambini, Alessandra Benedetti, Pasqualina Benincasa, Elisabetta Bernacchi, Luca Bernacchi, Sandra Bertoncini, Maria Bombara, Rosanna Bonacci, Luca Bonfiglio, Piero Boraschi, Mirella Calcinai, Cristina Irene Campassi, Lucia Cappelli, Roberto Caputo, Nadia Maria Caraccio, Carla Carlotti, Donatella Cecconi, Vladyslav Chubuchnyi, Pietro Cilurzo, Claudia Cinini, Giovanni Consani, Maria Cristina Cossu, Guido Costagli, Nicola Danisi, Enza D’eusebio, Emanuele Di Bartolo, Maria Cristina Di Paco, Maria Pia Dolcher, Silvia Drago, Francesca Rosa Faraco, Maddalena Faraoni, Francesca Fasano, Sabrina Ferrante, Francesco Fornai, Paola Freer, Antonio Galli, Carmelo Gambuzza, Daniele Gandini, Massimo Gargani, Maria Susana Gavelli, Maria Gherardini, Stefano Giannotti, Agostino Gigliotti, Antonella Giorgi, Barbara Giubbilei, Marianna Giuliano, Tommasina Grosso, Maria Teresa Guarnieri, Laura Guerrini, Leonarda Lambresa, Elena Lazzeri, Rossella Ledda, Francesco Leoli, Alessandro Lippi, Fabio Lodispoto, Guido Luppichini, Doretta Maccherini, Massimo Mariani, Maria Cristina Mariotti, Alessandro Marraccini, Pierpaolo Medda, Franca Melfi, Claudia Dealta Emma Menconi, Antonio Monicelli, Maria Cristina Monje Verdugo, Marco Morale, Laura Moretti, Monica Nannipieri, Vincenzo Nardini, Maria Letizia Natale, Maria Natale, Alessandro Natale, Alessandra Paglini, Francesco Papasidero, Cecilia Pardi, Cristiana Parri, Francesco Pedetta, Paolo Pellizzoni, Gianluca Peonia, Andrea Pieraccini, Marina Polizzi, Lorenza Pratali, Carmen Presti, Gabriele Salvatore Puglisi, Luca Pupeschi, Alessandro Ribechini, Monica Riccetti, Silvia Riccioni, Enrica Richieri, Jacopo Romagnoli, Riccardo Ruffoli, Giusta Paola Ruju, Giovanni Sacco, Paola Salvadori, Rita Sardi, Silverio Sbrana, Michela Sbrana, Angela Maria Scavello, Antonio Silvi, Eleni Athina Siuti, Sandra Sostegni, Alessandro Tani, Carlo Tascini, Sergio Taviani, Alberto Topi, Simona Vestri, Loredana Voci, Elena Zaccagnini, Elena Zipoli, Antonio Zoppi

    

ODONTOIATRI

Mauro Baschieri, Isabella Ferulli, Pierpaolo Fioretti

Nuovi iscritti all’Ordine

MEDICI

Eleonora Albano, Francesco Arces, Stefano Aringhieri, Enrica Armienti, Stefano Atzori, Anna Aventaggiato, Giacomo Baldereschi, Tiziano Balestrino, Francesco Baratto, Margherita Barbuti, Matteo Bardelli, Alessia Baroni, Clara Baroni, Marina Barsacchi, Francesco Barsotti, Alice Bartalucci, Alfredo Beccasio, Carlotta Becherini, Anna Bendinelli, Marzia Bernardeschi, Ilaria Bertaggia, Maria Giulia Bianchi, Elena Bracco, Concetta Cacace, Carlotta Cacciatore, Federico Cagnazzo, Ilaria Calabrese, Enrico Calderani, Ileana Capozza, Rosilde Caputo, Francesco Giuseppe Carbone, Irene Carpita, Elena Cecchi, Eugenio Cerri, Caterina Cianchi, Giulia Cianetti, Ilaria Ciarfella, Tiziana Controzzi, Elisabetta Corsi, Camilla Cremonini, Serena Dal Canto, Maria Giovanna De Luca, Annalisa Del Giacomo, Alberico Del Torto, Umberto Dell’agnello, Vittorio Depaulis, Gabriele D’hauw, Mattia Di Cello, Annalisa Di Giacomo, Martina Di Giacomo, Ilaria Maria Di Somma, Gioia Di Stefano, Maria Gaia Dodaro, Anna Fabbri, Mohammad Walid A Fatayer, Elena Favilli, Giulia Ferrannini, Paola Cristina Ferrauto, Vincenzo Ferrucci, Claudia Foghi, Barbara Fredianelli, Francesca Galiero, Alessandro Gennaiotti, Francesca Gervasi, Valentina Giaconi, Giulio Giambartolomei, Luigi Giorgi, Serena Giorgi, Samuele Giubbolini, Matteo Giunta, Alessandra Gonnelli, Matteo Gozzoli, Davide Grassi, Cinzia Guerrini, Rosanna Iannarella, Angelo Indino, Anisa Kondakciu, Elona Koni, Lorenzo Latella, Lorenza Lepore, Martina Lombardi, Marilena Lombardo, Valentina Lombardo, Serena Losacco, Teresa Lucchese, Giulia Macchini, Elisa Malacarne, Veronica Mancuso, Francesca Mangani, Ornella Mangiacasale, Ippolita Marchini, Alessia Marianelli, Andrea Marrazzini, Lucilla Marzotta, Manuel Melo, Nafije Menga, Melissa Menichini, Michele Milianti, Davide Maria Mocellin, Claudia Monaci, Carlo Mondelli, Samuele Montagnani, Matteo Morda’, Serena Morleo, Carlotta Natali, Alberto Nieri, Manila Notarbartolo, Margherita Notarnicola, Domenico Oriente, Francesca Papini, Giulia Parri, Alberto Pastore, Gabriele Luciano Petracca, Fiorella Petrelli, Lorenzo Piccini, Angela Piccirilli, Ugo Politti, Vito Pollina, Catia Pulera’, Maurizio Radogna, Filippo Maria Francesco Ricci, Sara Ricciardi, Anna Righi, Laura Rivieri, Virna Robustelli, Azzurra Rossi, Ilaria Rossi, Erion Rreka, Serena Salehzadeh, Alessandra Scionti, Stefania Spina, Sara Stagnari, Dorotea Stefanini, Silvia Tafuto, Annalisa Tambasco, Gaia Tarantini, Lorenzo Tesi, Alessandro Tognoni, Carla Vaccaro, Giulia Vadi, Marika Valota, Simone Venturini, Letizia Vergura, Rita Viglialoro, Silvia Xynelis

ODONTOIATRI

Andrea Bizzarri, Gianni Ciampalini, Enrica Giammarinaro, Eleonora Mascitelli, Marco Nisi, Barbara Gabriela Nunez Torrijos